Quasi tutte le aziende che agiscono al di là dei propri confini nazionali devono affrontare la sfida di una gestione economicamente efficiente del rischio valutario e, ogni anno, le aziende perdono miliardi di dollari a causa della volatilità valutaria a livello globale. Persino le piccole organizzazioni con un'operatività internazionale limitata possono subire gli effetti delle esposizioni al rischio di cambio, se la loro tesoreria non riesce a gestire la valuta estera (FX) in modo efficace.

Presenteremo tre profili molto diffusi di gestione manuale della valuta estera e prenderemo in esame tre casi di studio anonimi in cui un'azienda appartenente a ciascuno di quei tre profili è riuscita a ottenere informazioni più utili sull'esposizione e sui dati valutari, a migliorare i flussi di lavoro, a incrementare l'efficienza in generale e a fronteggiare venti valutari contrari modernizzando e automatizzando i propri programmi di gestione FX.